Landscape in_Progress | Cristiana Penna
536
page-template-default,page,page-id-536,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
She graduated in Architecture with Professor Ottavio Amaro at the Mediterranean University of Reggio Calabria with a thesis entitled “System and infrastructure project of a World Trade Center to the port area of Gioia Tauro”. PhD student in Architecture and Territory, XXX cycle at the Department of Architecture and Territory_dArTe same University. Member of the research group Landscape in-progress. In 2015 she participated as a collaborator in the competition of ideas, the leader Arch. Marina Tornatora earning the first prize with the project “Landscapes of resilience: plots agricultural and urban design”. In 2014, working with the Ministry of Heritage and Culture and Tourism for Cultural Heritage and Landscape of Calabria, Archaeological Heritage Office and the Ministry of Justice, Department of Juvenile Justice for the “Project 2013/14, paths of cultural promotion and active citizenship”. In 2007 she won a competition for a project Valuation of assets anthropological valley of Gallic, finishing in third place. Volunteer at the Archaeological Museum Mètauros of Gioia Tauro. she participates in workshops and courses during the academic years to deal with the different university realities. 

 

Si laurea in Architettura con il Professore Ottavio Amaro presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria con la tesi ” Sistema infrastrutturale e progetto di un World Trade Center per l’area portuale di Gioia Tauro”. Dottoranda in Architettura e Territorio, XXX ciclo, presso il dipartimento Architettura e Territorio_dArTe della medesima Università. Componente del gruppo di ricerca Landscape in-progress. Nel 2015 partecipa da collaboratrice al concorso di idee, capogruppo l’Arch. Marina Tornatora conseguendo il primo premio con il progetto “Paesaggi della resilienza: trame agricole e disegno urbano”. Nel 2014 collabora con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria, Soprintendenza ai Beni Archeologici e il Ministero della Giustizia, dipartimento di giustizia minorile per il “Progetto 2013/14, percorsi di promozione culturale e cittadinanza attiva”. Nel 2007 vince un concorso di idee per un progetto di Valorizzazzione dei beni demo-etno antropologici della vallata del gallico, classificandosi al terzo posto. Volontaria presso il Museo Archeologico Mètauros di Gioia Tauro. Partecipa a diversi workshop e corsi durante gli anni accademici per confrontarsi con le diverse realtà universitarie e mettersi alla prova.